Catetere per ossimetria PediaSat

Monitoraggio continuo della SCVO2

Più il paziente è piccolo, più la velocità nel reperimento delle informazioni è importante.

Il catetere per ossimetria PediaSat è il primo e unico catetere per ossimetria pediatrico con monitoraggio continuo della ScvO2 per una gestione proattiva dell'ipossia tissutale.1-3

Il monitoraggio continuo in tempo reale della saturazione di ossigeno venoso centrale (ScvO2) consente di riconoscere tempestivamente le variazioni critiche della distribuzione di ossigeno che potrebbero non essere identificate mediante indicatori meno sensibili, come i parametri vitali tradizionali o il campionamento intermittente.1-9

L'allerta rapida dello squilibrio di ossigeno consente un intervento tempestivo.

L'indicazione rapida con il monitoraggio continuo della ScvO2 offre la chiarezza necessaria per individuare − tempestivamente − e prevenire l'ipossia tissutale in pazienti pediatrici complessi.4-6,8,10

Il monitoraggio continuo della ScvO2 rivela la causa profonda dello squilibrio di ossigeno, consentendo una definizione proattiva della terapia più appropriata.4,11 Le informazioni in tempo reale sull'adeguatezza della gittata cardiaca consentono un'immediata valutazione della risposta clinica del paziente alla terapia, garantendo un vantaggio sull'ipossia tissutale e le diverse fasi della sepsi.12

Il monitoraggio continuo della ScvOaiuta a indirizzare la terapia e consente un intervento tempestivo:4,5

Allerta rapida e prevenzione
  • Ottimizzazione della gestione emodinamica di pazienti pediatrici e neonatali in shock settico in conformità ai parametri di procedura clinica ACCM-PALS13
  • Riduzione della morbilità e della mortalità in pazienti affetti da cardiopatie congenite9,14-16
Applicazione clinica

Visione chiara. Vantaggio assicurato.

Il catetere per ossimetria PediaSat offre la chiarezza di un'allerta rapida in caso di compromissione o inadeguatezza della distribuzione di ossigeno4-6,8,10

La misurazione continua della ScvO2, unita ad altri surrogati della perfusione degli organi (parametri vitali, lattato, ecc.), può essere usata come indicatore affidabile della funzione cardiocircolatoria.17

  • Rilevazione delle variazioni acute nella distribuzione e nell'estrazione di ossigeno a livello sistemico14
  • Identificazione della diminuzione della distribuzione di ossigeno a livello sistemico altrimenti non rilevata con il campionamento intermittente9
  • Valutazione degli effetti degli interventi di routine (ad es. aspirazione, bagno, rotazione)18

Possibilità di ottimizzazione della gestione emodinamica di pazienti pediatrici complessi.

  • Pazienti pediatrici affetti da cardiopatie congenite e altre patologie cardiache complesse19
  • Sepsi e shock settico20
  • Traumi8
  • Lesioni cerebrali11
  • Sindrome da sofferenza respiratoria acuta (ARDS)18
  • Altri pazienti ad alto rischio3,21

Pratico, preciso e facile da usare.17,22

Il catetere per ossimetria PediaSat offre:
  • Semplicità e flessibilità − sfrutta le stesse tecniche di inserimento delle linee centrali nei siti di inserzione tipici per uso pediatrico, tra cui succlavia e giugulare interna
  • Monitoraggio continuo della ScvO2, monitoraggio della pressione e reintegrazione dei liquidi
  • Accuratezza dello stato di ossigenazione rispetto a CO-ossimetro4
  • Lumi doppi e tripli per il monitoraggio e la somministrazione di soluzioni

Trend emodinamici
Monitoraggio continuo della ScvO<sub>2</sub>
Monitoraggio continuo della ScvO<sub>2</sub>
Trend emodinamici

Monitoraggio continuo della ScvO<sub>2</sub>

Monitoraggio continuo della ScvO<sub>2</sub>
Formazione emodinamica

Formazione per la terapia intensiva Edwards

Edwards fornisce programmi di formazione scientifica dal 1972.  Offre una gamma completa di programmi online, su carta stampata e in loco, disponibili per medici e staff clinici.

Questi sono gli strumenti specifici per la formazione:

Implementazione del prodotto

Catetere per ossimetria PediaSat

Progettato per essere usato con le piattaforme di monitoraggio Edwards, il catetere per ossimetria PediaSat offre la chiarezza di un'allerta rapida.

LumiLunghezza (cm)Misura Fr (mm)
XT245SP     2             5             4,5
XT248SP      2             8             4,5
XT358SP      3             8             5,5
XT3515SP      3            15             5,5

Contattare un rappresentante di vendita

Riferimenti:
  1. Spenceley, N., et al. Continuous central venous saturations during pericardial tamponade case report. Pediatr Crit Care Med 2007, Vol. 8, No. 3,p18.2.153.
  2. Krahn, G., et al. Early clinical evaluation of the Edwards PediaSat™ oximetry catheter in pediatric patients. Pediatr Crit Care Med 2007, Vol. 8, No. 3,p18.2.152.
  3. Spenceley, N., et al. Continuous central venous saturation monitoring in pediatrics: a case report. Pediatr Crit Care Med 2008, Vol. 9, No. 2, p e13-e16.
  4. Reinhart K, et al. Continuous central venous and pulmonary artery oxygen saturation monitoring in the critically ill. Intensive Care Med. 2004;30(8):1572-8.
  5. Rivers EP, et al. Central venous oxygen saturation monitoring in the critically ill patient. Curr Opin Crit Care. 2001;7(3):204-11.
  6. Ingelmo P, et al. Importance of monitoring in high-risk surgical patients. Minerva Anestesiol. 2002;68(4):226-30.
  7. Pearse, R, et al. Changes in central venous saturation after major surgery, and association with outcome. Crit Care 2005;9(6):R694-91.
  8. Scalea, TM, et al. Central venous oxygen saturation: a useful clinical tool in trauma patients. J Trauma 1990;30(12):1539-43.
  9. Tweddell JS, et al. Patients at risk for low systemic oxygen delivery after the Norwood procedure. Ann Thorac Surg. 2000;69(6):1893-9.
  10. Ander, DS, et al. Undetected cardiogenic shock in patients with congestive heart failure presenting to the emergency department. Am J Cardiol 1998;82(7):888-91.
  11. Zaja J. Venous oximetry. Signa Vitae 2007;2(1):6-10.
  12. Tweddell, JS, et al. Mixed venous oxygen saturation monitoring after stage 1 palliation for hypoplastic left heart syndrome. Ann Thorac Surg 2007;84:1301-1311.
  13. Oliveira, CF, et al. An outcomes comparison of ACCM/PALS guidelines for pediatric septic shock with and without central venous oxygen saturation monitoring. Pediatr Crit Care Med 2007, Vol. 8,No. 3 (Suppl.).
  14. Tweddell JS, et al. Postoperative management in patients with complex congenital heart disease. Semin Thorac Cardiovasc Surg Pediatr Card Surg Annu. 2002;5:187-205.
  15. Tweddell, JS, et al. Improved survival of patients undergoing palliation of hypoplastic left heart syndrome: lessons learned from 115 consecutive patients. Circulation 2002;106(12 Suppl 1):I82-9.
  16. Hoffman GM, et al. Venous saturation and the anaerobic threshold in neonates after the Norwood procedure for hypoplastic left heart syndrome. Ann Thorac Surg. 2000;70(5): 1515-21.
  17. Mahajan A, et al. An experimental and clinical evaluation of a novel central venous catheter with integrated oximetry for pediatric patients undergoing cardiac surgery. Pediatric Central Venous Oximetry. Anest Anal. 2007;Vol.105, No. 6, 1598.
  18. Sanders CL. Making clinical decisions using SvO2 in PICU patients. Dimens Crit Care Nurs. 1997;16(5):257-64.
  19. Chakravarti, S.B., et al. Multisite Near-Infrared Spectroscopy Predicts Elevated Blood Lactate Level in Children After Cardiac Surgery. Journal of Cardiothoracic and Vascular Anesthesia. 2009; Vol. 23, No. 5, 663-667.
  20. Lemson et al. Advanced hemodynamic monitoring in critically ill patients. Pediatrics. 2011; Vol. 128, No. 3, 560-571.
  21. Ranucci et al. Central venous oxygen saturation and blood lactate levels during cardiopulmonary bypass are associated with outcome after pediatric cardiac surgery. Critical Care 2010; Vol. 14, R149-R159.
  22. Vallet B, et al. Venous oxygen saturation as a physiologic transfusion trigger. Crit Care. 2010;14:213.

Utilizzo Professionale

Utilizzo Professionale

Per informazioni complete sulla prescrizione, incluse indicazioni, controindicazioni, avvertenze, precauzioni ed eventi avversi, consultare le Istruzioni per l'uso.

I dispositivi Edwards Lifesciences in vendita nel mercato europeo e conformi ai requisiti essenziali di cui all'articolo 3 della direttiva 93/42/CEE relativa ai dispositivi medici recano il marchio di conformità CE.

Please update your browser

Please update to a current version of your preferred browser, this site will perform effectively on the following:

Unable to update your browser?

If you are on a computer, that is maintained by an admin and you cannot install a new browser, ask your admin about it. If you can't change your browser because of compatibility issues, think about installing a second browser for browsing and keep this old one for compatibility