Manuale dell'impianto


Valvola mitrale Magna 7000TFX


Impianto

Per produrre un flusso che sia il più naturale possibile, la bioprotesi mitrale PERIMOUNT Magna deve essere orientata in modo che non vi siano ostruzioni dell'LVOT da parte del puntello della bioprotesi. Inoltre, l'anello di sutura della bioprotesi mitrale PERIMOUNT Magna è asimmetrico e deve essere orientato in modo che la forma interna a sella venga posizionata sul lembo anteriore nativo e supporti la naturale distribuzione della forza cordale nel caso in cui vengano utilizzate tecniche di conservazione dei lembi.Questo inoltre consente il posizionamento delle regioni dell'anello di maggiore flessibilità sull'anulus posteriore, spesso calcificato, in modo da aumentare al massimo la coaptazione anulus-anello. Per ottenere il corretto orientamento della bioprotesi, la regione anteriore dell'anello di sutura (contrassegnato dallo spazio tra i due puntelli, uno doppio e uno singolo) deve essere posizionata sull'LVOT. Questo fa sì che il doppio contrassegno sia posizionato accanto alla commessura anteriore dell'anulus nativo, che il contrassegno singolo sia accanto alla commessura posteriore della valvola nativa e che la commessura non contrassegnata della bioprotesi sia in posizione ore 6. Le suture sono collocate nell'apposito anello della bioprotesi per garantirne il corretto orientamento (Figura 1).

Il corretto orientamento
Figura 1. Il corretto orientamento della valvola mitrale PERIMOUNT Magna con lo spazio tra i due contrassegni allineati sull'LVOT.

Una volta collocate le suture anulari nell'apposito anello, la bioprotesi viene abbassata utilizzando l'impugnatura e effettuando una leggera trazione sulle suture per mantenere la tensione ed evitare che si intrappolino o si attorciglino (Figura 2). La bioprotesi viene attentamente inserita nell'anulus piegando a sufficienza la maniglia, in modo da consentire l'inserimento del puntello posteriore dapprima e poi della porzione anteriore della bioprotesi. Questo può ridurre il rischio di danneggiare il ventricolo o l'anulus. Una volta alloggiati, verificare l'approssimazione dell'anulus e dell'anello di sutura.

Inserimento della bioprotesi
Figura 2. Bioprosthesis Inserimento della bioprotesi con delicata trazione della sutura per evitare l'attorcigliamento.

L'impugnatura viene rilasciata dal supporto senza essere svitata e tagliando il filo verde che collega l'adattatore bianco al coperchio posto accanto all'impugnatura (Figura 3). Questo consente ulteriore accesso e visibilità per la legatura. Non tagliare i tre fili verdi sulle gambe grigie che collegano il supporto alla bioprotesi fino a quando tutte le suture non siano state legate. Le suture vengono legate controllando che il loro alloggiamento non scivoli e che sia stabile. Al momento di tagliare le code delle suture, verificare che i nodi o la sutura rimanente non tocchi il tessuto del lembo della bioprotesi, perché questo può interferire con la sua funzione o causare abrasione del lembo.

Rilasciare l'impugnatura
Figura 3. Il filo singolo centrale può essere rapidamente tagliato per rilasciare velocemente l'impugnatura.

Una volta legati tutti i nodi, il supporto viene rimosso. In alcuni casi, una o due suture possono essere legate solo rimuovendo dapprima il supporto. In questi casi, tutte le suture adiacenti a ciascuno dei tre puntelli del telaio devono essere legati in basso prima di tagliare i fili di collegamento del supporto, perché la struttura a tendina non è più in sede una volta rimosso quest'ultimo. Il supporto viene rilasciato tagliando i tre fili verdi sulle gambe del supporto. Questo si ottiene collocando delle forbici o un bisturi negli appositi canali di taglio (Figura 4). Il supporto viene rimosso dalla bioprotesi assicurando quest'ultima all'anulus e afferrando il supporto con le mani sterili o dei forcipi protetti e tirandolo via dalla bioprotesi (Figura 5).

I tre fili verdi vengono tagliati
Figura 4. I tre fili verdi vengono tagliati per rimuovere il supporto dopo avere legato tutte le suture.


Il supporto viene rimosso
Figura 5. Il supporto viene rimosso assicurando la bioprotesi all'anulus.

Dopo avere rimosso il supporto, la bioprotesi deve essere accuratamente ispezionata per controllare eventuali difetti che possono essersi creati durante la procedura di impianto. I lembi della bioprotesi devono apparire simmetrici e normali (Figura 6). Spesso può essere utile disporre di uno specchio chirurgico per vedere il lato ventricolare della bioprotesi e controllare il corretto posizionamento della sutura. A differenza di quanto accade per una valvola mitrale nativa riparata o una bioprotesi porcina, un test sulla pressione del bulbo salino non genera le pressioni adeguate per chiudere completamente la bioprotesi mitrale PERIMOUNT Magna. Tuttavia, è possibile effettuare una valutazione generale, applicando la cardioplegia anterograda durante l'utilizzo del test del bulbo salino. Spesso la valvola aortica è insufficiente e ciò contribuisce notevolmente ad aumentare il riempimento ventricolare sinistro e la pressione di fine diastole. Il test del bulbo salino sulla bioprotesi mitrale PERIMOUNT Magna dà come risultato un flusso diretto centralmente lungo lo spazio libero centrale della valvola. Tutte le valvole PERIMOUNT vengono ispezionate quando sono sottoposte a pressione fisiologica per verificare che coaptazione e flusso rientrino nelle specifiche. La bioprotesi mitrale PERIMOUNT Magna è stata progettata per chiudersi completamente solo in condizioni di pressione fisiologica e deve essere valutata con la TEE dopo che il caricamento del volume è stato bilanciato e l'output cardiaco ha raggiunto un livello normale.

Ispezione visiva
Figura 6. Ispezione visiva della bioprotesi.



La tecnica chirurgica qui presentata è quella utilizzata da Allen Morris, M.D.
Edwards Lifesciences non avalla alcuna specifica tecnica chirurgica.

Allen Morris, M.D. è un consulente retribuito di Edwards Lifesciences.
Per uso professionale. Consultare le istruzioni per l’uso per informazioni complete sulla prescrizione, tra cui indicazioni, controindicazioni, avvertenze, precauzioni ed eventi avversi.

Los dispositivos de Edwards Lifesciences disponibles en el mercado europeo cumplen los requisitos esenciales descritos en el artículo 3 de la Directiva de productos sanitarios 93/42/CEE y llevan la marca de conformidad CE.